• totemPer migliorare sempre di più l’accoglienza di visitatori e pellegrini, il Santuario si è munito di Totem multimediali, realizzati dalla ditta Orpheo. I contenuti audio e video offrono ai fruitori una descrizione accattivante della Basilica, della sua storia e della sua ricchezza artistica, approfondendo alcuni aspetti della vicenda umana e spirituale del Fondatore Bartolo Longo. I Totem (il primo è stato installato all’ingresso della Basilica, nella navata di sinistra, sull’altare dedicato a S. Margherita Maria Alacoque), sono dotati di monitor touch screen e offrono anche informazioni utili sugli orari delle celebrazioni e sugli appuntamenti principali del Tempio mariano.
  • Papa con Paolo Ruffini Vatican MediaIl Santuario di Pompei è davvero lieto per la nomina a Prefetto del Dicastero per la Comunicazione di Paolo Ruffini, già direttore di Tv2000, la rete televisiva della Conferenza Episcopale Italiana. Professionista di grande esperienza e persona dalla profonda umanità, Ruffini, da direttore di Tv2000, ha instaurato da anni un rapporto di collaborazione tra l’emittente televisiva e il Santuario mariano. È grazie alla sua disponibilità che tanti fedeli sparsi nel mondo possono seguire la santa Messa celebrata in Basilica, ma anche la recita della Supplica e quella quotidiana del santo Rosario. Senza dimenticare i tanti servizi televisivi che hanno raccontato la storia di Pompei, la devozione alla Madonna del Rosario e
    Leggi tutto...
  • avvenire scelzoIl Dottore Angelo Scelzo, direttore de "Il Rosario e la Nuova Pompei", ha offerto, sull'edizione di Avvenire del 4 luglio 2018, una riflessione che condividiamo.
     
     
     
  • locandina famiglie e vitaLe parole che Papa Francesco ha pronunciato il 16 giugno, durante l’udienza ai delegati del Forum delle Associazioni Familiari, sono risuonate in modo particolare a Pompei, dove l’accoglienza è stile di vita quotidiana. Nelle Opere di Carità del Santuario, da oltre 130 anni, si accolgono, infatti, gli ultimi e gli emarginati, seguendo l’esempio del Fondatore, il Beato Bartolo Longo: con la preghiera e con il servizio concreto. Pompei, da sempre, ha il cuore proteso verso i fratelli che sono nel bisogno. È giunto, dunque, dritto all’anima di questa città il discorso, interamente a braccio, nel quale il Pontefice ha invitato ad accogliere la vita, sempre, ribadendo la centralità della famiglia e, soprattutto, il suo essere a immagine di Dio solo quando formata da uomo e donna.
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 

2015

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione per le Opere sociali del Santuario, che è possibile conoscere nel dettaglio, consultando la sezione in basso.

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.