• celebrazioni 29 webPubblichiamo la locandina con gli orari delle celebrazioni, dei riti e degli ingressi in Santuario per la preghiera personale, in vigore a partire da lunedì 29 giugno. Gli orari varranno fino a nuove disposizioni. Atteso che le norme governative limitano il numero dei partecipanti alle celebrazioni, è richiesta la prenotazione telefonica all'Ufficio Rettorato, ma solo per i giorni di sabato e domenica. Potrete telefonare all'Ufficio Rettorato ai numeri 081.8577379 o 081.8507000 (dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19 di tutti i giorni). A partire dal 29 giugno non occorrerà la prenotazione per partecipare alle Messe celebrate dal lunedì al venerdì.
     
  • papa rosarioSabato 30 maggio, Papa Francesco ha presieduto la recita del Santo Rosario dalla Grotta di Lourdes, nei Giardini Vaticani. La celebrazione, promossa dal Pontificio Consiglio per la promozione della Nuova evangelizzazione, è stata trasmessa in mondovisione e ha coinvolto i più grandi Santuari di tutti e cinque i continenti, da cui sono stati mandati in onda collegamenti video. Anche Pompei, il cui Santuario è dedicato proprio al Rosario, si è unita al Santo Padre in questo gesto d'amore alla Madonna, un’invocazione comune e fraterna per chiedere alla Vergine la sua intercessione perché il mondo superi la crisi sanitaria e torni alla serenità. La preghiera è stata trasmessa da Tv2000 e dalla pagina Facebook “Pontificio Santuario di Pompei”.
  • talloncino carita16Anche quest’anno, con il tuo 5x1000, puoi aiutare l’Associazione “SANTUARIO DI POMPEI: CASA DI CARITÀ – O.N.L.U.S.”, sostenendo le strutture di accoglienza fondate dal Beato Bartolo Longo che, ancora oggi, dopo oltre 130 anni, danno speranza, amore e un futuro migliore “ai più deboli” della società. Molti i traguardi raggiunti in questi anni. Oltre alle opere in favore di bambini orfani, soli o abbandonati, figli di detenuti e, poi, quelle per ospitare gestanti, ragazze madri con i loro bambini e minori provenienti da situazioni di disagio economico e sociale (Centri educativi "Bartolo Longo" e "Beata Vergine"), sono attive sei Case Famiglia e la Mensa per i Poveri intitolata a “Papa Francesco”.
    Leggi tutto...
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 

2015

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione per le Opere sociali del Santuario, che è possibile conoscere nel dettaglio, consultando la sezione in basso.

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
5x1000
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.