• chiusura visita pastoraleNella serata del 17 aprile, l’Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, ha presieduto in Santuario la Messa Crismale, cui hanno partecipato tutti i sacerdoti del clero pompeiano e, in particolare, i parroci della città insieme ai fedeli delle loro comunità. La celebrazione ha segnato anche la conclusione della Visita Pastorale, intrapresa il 3 novembre 2018 e guidata dalle parole di San Paolo: «Noi non intendiamo fare da padroni sulla vostra fede; siamo invece i collaboratori della vostra gioia, perché nella fede voi siete saldi» (2Cor 1,24). Durante l’omelia, il Prelato ha ringraziato tutti i fedeli per la positiva esperienza vissuta nelle parrocchie, durante la quale ha potuto
  • diretteTv2000Dal 23 aprile al 1° giugno, torna l’appuntamento con la santa Messa in diretta televisiva dal Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei. Dal lunedì al sabato, le telecamere di Tv2000, l’emittente della Conferenza Episcopale Italiana, saranno nella Basilica mariana per la messa in onda della celebrazione eucaristica delle 8.30. I fedeli potranno seguire la diretta sintonizzandosi sui canali 28 del digitale terrestre, 18 di tivùsat e 157 di Sky. Inoltre, dal 1° al 31 maggio, dal lunedì al sabato, alle 6.30, sempre su Tv2000, verrà trasmesso anche il “Buongiorno a Maria”.
  • settimana santa 19 hDomenica 14 aprile, con la benedizione delle palme e dei rami d’ulivo, nel Piazzale San Giovanni XXIII, si apriranno i riti della Settimana Santa. Alle 10.30, l’Arcivescovo Mons. Tommaso Caputo presiederà la processione e la santa Messa in Basilica. Il 17 aprile, Mercoledì Santo, la Chiesa che è in Pompei entrerà, poi, nel vivo del cammino di grazia che conduce alla Pasqua, con la santa Messa Crismale presieduta dall’Arcivescovo. Tante le celebrazioni previste in Santuario. Giovedì Santo, alle 19, sarà celebrata la santa Messa in “Coena Domini”, seguita, alle 21.30, dall’Adorazione comunitaria all’Altare della Reposizione. Il 19 aprile, Venerdì Santo, alle 15.30, nel Piazzale San Giovanni XXIII, si svolgerà la Via Crucis animata dall’Azione Cattolica Ragazzi.
    Leggi tutto...
  • quaresima 19Il 6 marzo, Mercoledì delle Ceneri, si entrerà nel periodo di Quaresima, un tempo utile a pregare e meditare sulla Passione, Morte e Risurrezione di Cristo. Il Santuario ha preparato un programma intenso di appuntamenti per i giorni che accompagneranno alla Pasqua e che saranno ispirati al tema “Vivere da figli di Dio”, tratto dal messaggio quaresimale di Papa Francesco. Il 6 saranno imposte le Ceneri in tutte le celebrazioni e, intanto, ripartirà “God Morning, la Quaresima social”. Attraverso i moderni strumenti tecnologici, i giovani, ma non solo loro, riceveranno sui propri telefonini o computer un messaggio audio con la lettura del Vangelo del giorno ed un commento alla Parola di Dio. Ogni venerdì, si rinnoverà la pia pratica della Via
    Leggi tutto...
  • primi venerdiEra grande la devozione del Beato Bartolo Longo per il Sacro Cuore di Gesù. In Santuario, l’istituzione di tale culto è nata dal voto fatto da Bartolo Longo e dalla Contessa per la guarigione del figlio di lei, Francesco, colpito da un grave morbo. L’altare, dinanzi a cui ancora oggi numerosi fedeli sostano in preghiera, venne consacrato il 7 maggio 1891. Nel dipinto che vi è custodito, santa Margherita Maria Alacoque è inginocchiata all’altare e Gesù, che discende da cielo seguito dagli angeli, le mostra il Sacro Cuore. Lo strepitoso raggio di luce che esce dal cuore di Cristo rende la scena veramente mistica, mentre particolarmente suggestivo è il contrasto tra il calore della luce divina e la freddezza degli abiti monacali, contrasto trapassato
    Leggi tutto...
  • angelo scelzoÈ stato presentato il 19 gennaio, nella Sala Marianna De Fusco del Santuario, “La questione meridionale del Quotidiano cattolico. Avvenire. Cronache del Sud (e anche un po’ di storia)”, il libro che Angelo Scelzo, direttore de Il Rosario e la Nuova Pompei e già vicedirettore della Sala Stampa della Santa Sede, ha scritto in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita del quotidiano della Conferenza Episcopale Italiana. Nel volume, edito da Edizioni Santuario di Pompei, l’autore ricorda la nascita dell’edizione meridionale di “Avvenire” e ne ripercorre il cammino fino alla sua evoluzione in un quotidiano capace di avere non solo uno sguardo complessivo sulla realtà nazionale ma di saper osservare, da vicino, le singole realtà locali. Nelle
    Leggi tutto...
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 

2015

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione per le Opere sociali del Santuario, che è possibile conoscere nel dettaglio, consultando la sezione in basso.

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei
 

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.