• depliant san ludovicoDoppia tappa di avvicinamento al grande evento di grazia che la Chiesa pompeiana vivrà il prossimo 19 giugno, quando le spoglie mortali di San Ludovico da Casoria, canonizzato il 23 novembre 2014, saranno accolte in Santuario. Alle 19 di martedì 2 giugno, nel Teatro Di Costanzo-Mattiello, sarà messo in scena un musical dal titolo “O Amore, o morire d’amore”, dedicato al francescano che fu definito “il San Francesco del XIX secolo”. Lunedì 8 giugno, gli alunni delle Scuole Elementari Pontificie e gli studenti delle Scuole Medie e Superiori dell’Istituto Bartolo Longo parteciperanno ad un incontro per approfondire la figura di un santo, che fu grande amico del Beato Bartolo Longo e ne sostenne la conversione con la vicinanza, l’esempio e la preghiera. Il 19 giugno, alle 16.30,
  • pellegrini 15Nella notte tra il 29 e il 30 maggio prossimi, si rinnoveranno i tradizionali pellegrinaggi a piedi, a Pompei, dei fedeli delle Diocesi di Napoli e Sorrento-Castellammare di Stabia. A guidare il cammino dei fedeli napoletani sarà il messaggio “Accompagnati da Maria, prendiamo il largo con coraggio e speranza”. Organizzato dall’Azione Cattolica diocesana, il pellegrinaggio, che conclude il mese mariano, avrà inizio alle 13.00, dopo la benedizione. La partenza è fissata come ogni anno presso la Basilica “Santa Maria del Carmine Maggiore” a Napoli, per proseguire, poi, verso Portici, Ercolano, Torre del Greco e Torre Annunziata, dove, ad ogni tappa, numerosi altri pellegrini si
  • locandina tv2000 15Pompei è di nuovo in diretta su Tv2000. A partire da venerdì 1° maggio, l’emittente televisiva della CEI trasmetterà dal lunedì al sabato, alle 6.30, il “Buongiorno a Maria” e, tutti i giorni, alle 8.30, la santa Messa dal Santuario. La diretta della santa Messa proseguirà, poi, anche per tutto il mese di giugno, sempre alle 8.30. Tv2000 è visibile sul Canale 28 del Digitale Terrestre, 18 di TivùSat e 140 di Sky. Sarà possibile seguire le dirette di tv2000 anche in streaming, sul sito www.tv2000.it. Per una migliore partecipazione al “Buongiorno a Maria”, inoltre, il Santuario ha pubblicato un sussidio, disponibile nella sua libreria, con gli schemi e i temi della celebrazione. L’8 maggio, poi, giorno in cui si recita la Supplica, l’intera celebrazione del rito solenne sarà
    Leggi tutto...
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione al Pontificio Santuario delle Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Home Page

Pompei è opera di Dio

tempio dello Spirito, luogo di conversione e di riconciliazione, di misericordia e di preghiera, di spiritualità e di santità. È città di Maria, venerata come Vergine del Rosario, alla cui scuola milioni di pellegrini imparano ad ascoltare le parole del suo figlio Gesù e a farne una ragione di vita.

Pompei è dono dell’amore di Bartolo Longo

un innamorato della vita, un avvocato santo, che, animato da una straordinaria pietà mariana, ha impegnato tutta la vita a servizio del Vangelo, costruendo una nuova città dell’amore.

Pompei è Rosario

progetto di vita, via che conduce alla contemplazione dei misteri della salvezza, rifugio sicuro nelle prove della vita, catena che lega i cuori a Dio e ci fa fratelli. È Supplica, preghiera filiale, fiduciosa e devota alla Madre del Signore. È missione mariana, mandato apostolico, servizio della Parola, impegno di annuncio della buona notizia del Vangelo con Maria e per Maria, la Vergine dell’ascolto e del fiato.

Pompei è laboratorio di solidarietà e di promozione umana

migliaia di ragazzi e ragazze, di uomini e donne, vittime del disagio sociale, sono stati accolti e restituiti alla propria dignità umana, sperimentando il calore di una casa e di una famiglia.

Pompei è crocevia di uomini e di popoli

di culture e di nazionalità, luogo di incontro di una umanità assetata di Dio e desiderosa di legalità e di giustizia, di speranza e di pace. È portale d’eternità, proiezione dell’umanità nel tempo di Dio, profezia sul futuro dell’uomo e della storia. È “città posta sul monte” per indicare a tutti gli uomini di buona volontà il cammino da compiere per raggiungere, guidati dalla Vergine Maria, la città di Dio, la santa Gerusalemme.