• esercizi webDall’11 al 13 marzo, il Santuario propone, per il quarto anno consecutivo, gli Esercizi Spirituali per tutti, per approfondire la Parola di Dio. Gli esercizi seguono un ciclo tematico triennale. Ogni anno sarà approfondita una delle virtù teologali: quest’anno la fede, nel 2021 la speranza, nel 2022 la carità. L’11 marzo, la relatrice sarà la teologa Lorella Parente che parlerà della “Fede oltre la speranza. Abramo e la fede del credente nell’Antico Testamento”. Il 12, a guidare la riflessione sarà Mons. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto, che parlerà de “La fede di Gesù. La fedeltà di Gesù alla volontà del Padre”. Il 13, sarà il biblista don Antonio Pitta a guidare la riflessione su “La fede dell’ascolto. La fede nella riflessione dell’apostolo Paolo”.
  • god morning webDal 26 febbraio torna “God Morning”, l’iniziativa del Servizio per la Pastorale Giovanile di Pompei, che guiderà il cammino social nella meditazione della Parola di Dio nel Tempo di Quaresima. A darle il via sarà l’Arcivescovo, Mons. Tommaso Caputo, che regalerà il commento al Vangelo del Mercoledì delle Ceneri. Tante le novità per questo 2020. Dal lunedì al giovedì, ogni mattina, sul canale Telegram, sul profilo Instagram, sulla pagina Facebook e su Twitter, la meditazione del Vangelo del giorno. Il venerdì, saranno suggeriti digiuni particolari, mentre il sabato sarà proposta la pratica dei Venti Sabati. La domenica, infine, a commentare il Vangelo saranno i responsabili e gli ospiti delle opere di carità del Tempio mariano.
  • orariOgni giorno, molti ci contattano per chiederci gli orari delle celebrazioni in Santuario. A partire dal 1° gennaio 2020, il programma quotidiano subirà qualche piccola variazione. Pubblichiamo tutti gli orari, sia dei giorni feriali sia dei festivi, perché possiate prenderne nota.
     
     
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 

2015

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione per le Opere sociali del Santuario, che è possibile conoscere nel dettaglio, consultando la sezione in basso.

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei
 

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

Arcivescovo-Prelato e Delegato Pontificio

Mons caputo webMons. Tommaso Caputo è nato ad Afragola (NA) il 17 ottobre 1950. Ha frequentato il Seminario Arcivescovile di Napoli ed ha conseguito la Licenza in Sacra Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, sezione “San Tommaso d’Aquino” (Napoli).
È stato ordinato sacerdote il 10 aprile 1974 per l’Arcidiocesi di Napoli, ove ha svolto i compiti di formatore dei seminaristi liceali (1973/1974), di vice-parroco della Parrocchia di San Benedetto all’Arco Mirelli in Napoli (1974/1976) e di insegnante di religione nelle Scuole statali (1973/1976).
Alunno della Pontificia Accademia Ecclesiastica dall’ottobre 1976, ha contemporaneamente frequentato i corsi di Diritto Canonico presso la Pontificia Università Lateranense conseguendo il Dottorato.

 
Al servizio della Santa Sede dal 25 marzo 1980, ha ricoperto gli incarichi di:

Segretario della Nunziatura Apostolica in Rwanda (1980/1984) 
Uditore della Nunziatura Apostolica nelle Filippine (1984/1987)
Consigliere della Nunziatura Apostolica in Venezuela (1987/1989)
Consigliere di Nunziatura presso la Segreteria di Stato, responsabile della segreteria di S.E. Mons. Sostituto (1989/1993).

  • Il 19 giugno 1993 Papa Giovanni Paolo II lo ha designato Capo del Protocollo della Segreteria di Stato.
  • Il 3 settembre 2007 Sua Santità Benedetto XVI lo ha nominato Nunzio Apostolico in Malta e in Libia, elevandolo alla dignità Arcivescovile ed assegnandogli la sede titolare di Otricoli.
  • Ha ricevuto la consacrazione episcopale dal Santo Padre il 29 settembre 2007 nella Basilica Papale di San Pietro in Vaticano.
  • Il 10 novembre 2012 Papa Benedetto XVI lo ha nominato Prelato di Pompei e Delegato Pontificio per il Santuario della Beata Maria Vergine del S. Rosario di Pompei.

Conosce il francese, l’inglese e lo spagnolo.