• loc convegno CEC 15È in programma sabato 5 settembre, presso il Teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei, il Convegno “Quale umanesimo cristiano in terra campana?”, organizzato dalla Conferenza Episcopale Campana. L’incontro costituisce la tappa regionale del cammino che le Chiese della Campania stanno compiendo in preparazione al 5° Convegno ecclesiale della Chiesa Italiana (Firenze, 9-13 novembre). I temi su cui si rifletterà saranno: il tessuto delle relazioni, la 'mistica' del popolo, il rapporto con i beni e la rappresentazione simbolica dell’umano. A presentarli, alcuni membri della delegazione regionale: la prof.ssa Pina De Simone, don Emilio Salvatore e il prof. Mario Di Costanzo; ed il critico d'arte, prof. Giorgio Agnisola. I lavori avranno inizio, alle 9.30, con la preghiera presieduta dal Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo di Napoli e Presidente della CEC.
  • bartolo longoIl servizio comunicazioni dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, in collaborazione con il sito Vatican Insider, ha realizzato un'intervista a Mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo-Prelato e Delegato Pontificio di Pompei, Priore della Sezione "Napoli - Beata Vergine del Rosario" dell'Ordine. Curata dal giornalista François Vayne, direttore del servizio comunicazioni dell'Ordine, già direttore di "Lourdes Magazine", l'intervista, in italiano ed in inglese, illustra la figura di Bartolo Longo, unico membro laico appartenente all'Ordine ad essere stato proclamato Beato. Parla anche della storia, del messaggio e della pastorale del Santuario di Pompei, dell'importanza del santo Rosario e dell'Anno giubilare della Misericordia.
  • calendario tav 2016Per il 2016, il Santuario ha realizzato un calendario da tavolo con gli appuntamenti più importanti, gli orari delle celebrazioni e le notizie utili. Accogliendo le richieste dei devoti si è, infatti, pensato di dar vita ad uno strumento maneggevole e chiaro per aiutarli a ricordare gli avvenimenti più rilevanti e le principali celebrazioni. Ogni mese sono indicati gli appuntamenti più importanti: il Buongiorno a Maria, i Venti Sabati del S. Rosario, le Novene, la Supplica, la Discesa del Quadro. Suggestive immagini della Basilica e degli eventi che hanno segnato la vita del Santuario e delle opere di carità accompagneranno i fedeli per tutto questo anno speciale, in cui la Chiesa universale celebrerà il Giubileo della Misericordia. Nelle ultime pagine, numeri utili e orari delle celebrazioni. Si può acquistare, facendone richiesta alla Segreteria Generale, al prezzo di 3.50€, a cui va aggiunto il costo della spedizione (3.00€). Per l'acquisto di due o più calendari, il costo della spedizione è sempre di 6.00€.
  • locandina 20 sabati 15Sabato 23 maggio è ripresa la pratica dei XX sabati, che Bartolo Longo istituì come cammino di preghiera in preparazione al doppio appuntamento con la Supplica, l’8 maggio e la prima domenica di ottobre. Nell’animazione delle celebrazioni saranno coinvolti i parroci e i fedeli di comunità provenienti da ogni parte della Campania. Insieme a loro anche fedeli impegnati in gruppi, movimenti, associazioni. Un modo per dire come il Santuario di Pompei sia davvero casa di tutti, cenacolo di coloro che si affidano a Maria per andare a Cristo. Fino al 20 giugno si mediterà sui misteri della gioia e saranno nella città mariana la forania di Angri, che appartiene alla diocesi di Nocera-Sarno; la parrocchia battipagliese di Sant’Antonio di Padova; il Rinnovamento nello Spirito della Campania; i pellegrini e i devoti di San Ludovico da Casoria.
     
 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione al Pontificio Santuario delle Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

La Cappella del Beato Bartolo Longo

La cappella dedicata al beato Bartolo Longo è adiacente al Santuario; è stata realizzata durante i lavori per il Grande Giubileo del 2000. Di forma quadrata, ampia 360 mq, ha il soffitto in cemento armato sagomato. Sotto l’altare è posta l’urna con le spoglie del Beato. Egli è raffigurato in un simulacro di resina, all’interno del quale sono posti i suoi resti mortali. La testa e le mani, in argento, sono state realizzate dall’argentiere Franco Scarmigliati di Roma. Il simulacro è rivestito con un abito nero e il mantello dei Cavalieri dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, al quale apparteneva Bartolo Longo.