• Notte al SantuarioVenerdì 26 giugno, torna “Una notte al Santuario”, l’iniziativa che permetterà di visitare la Basilica mariana anche di sera. In quattro diversi appuntamenti, le porte del Santuario si apriranno, dunque, per un suggestivo percorso notturno dello straordinario e affascinante luogo di culto fondato dal Beato Bartolo Longo alla fine dell’800. Proposta per il terzo anno consecutivo, “Una notte in Santuario” è organizzata dall’Ufficio di Pastorale Giovanile, in collaborazione con l’Archivio Storico “Bartolo Longo”. Le date in cui si potrà effettuare la visita sono il 26 e il 27 giugno e il 17 e il 18 luglio. I percorsi guidati partiranno alle 20.15, 20.45 (anche in lingua inglese e in linguaggio LIS, per non udenti) e 21.15. Occorre prenotarsi perché ogni visita prevede un massimo di 50 persone.
  • locandina 20 sabati 15Sabato 23 maggio è ripresa la pratica dei XX sabati, che Bartolo Longo istituì come cammino di preghiera in preparazione al doppio appuntamento con la Supplica, l’8 maggio e la prima domenica di ottobre. Nell’animazione delle celebrazioni saranno coinvolti i parroci e i fedeli di comunità provenienti da ogni parte della Campania. Insieme a loro anche fedeli impegnati in gruppi, movimenti, associazioni. Un modo per dire come il Santuario di Pompei sia davvero casa di tutti, cenacolo di coloro che si affidano a Maria per andare a Cristo. Fino al 20 giugno si mediterà sui misteri della gioia e saranno nella città mariana la forania di Angri, che appartiene alla diocesi di Nocera-Sarno; la parrocchia battipagliese di Sant’Antonio di Padova; il Rinnovamento nello Spirito della Campania; i pellegrini e i devoti di San Ludovico da Casoria.

    Misteri Gioia       Misteri Luce

     

 

Supplica alla Vergine

 

I Papi e Pompei

 
 

1979

 

2003

 

2008

 
S.E. Mons.

Tommaso Caputo

Donazione PayPal

Importo:
Donazione al Pontificio Santuario delle Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei

Orari e Celebrazioni

Il Rosario e la Nuova Pompei

OFFERTE AL SANTUARIO

 
borse_studio

Borse di Studio

Leggi Altro >>
home_restauro

Restauro

Apri >>
Stampa

La Cappella del Beato Bartolo Longo

La cappella dedicata al beato Bartolo Longo è adiacente al Santuario; è stata realizzata durante i lavori per il Grande Giubileo del 2000. Di forma quadrata, ampia 360 mq, ha il soffitto in cemento armato sagomato. Sotto l’altare è posta l’urna con le spoglie del Beato. Egli è raffigurato in un simulacro di resina, all’interno del quale sono posti i suoi resti mortali. La testa e le mani, in argento, sono state realizzate dall’argentiere Franco Scarmigliati di Roma. Il simulacro è rivestito con un abito nero e il mantello dei Cavalieri dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, al quale apparteneva Bartolo Longo.