Stampa

Concorso "Giuseppe Di Paola"

concorso mlacOrganizzata dal Movimento Lavoratori di Azione Cattolica della città mariana, si terrà il 18 maggio, la premiazione del concorso “Giuseppe Di Paola” che vede protagonisti i bambini, con i quali il Beato Bartolo Longo aveva un rapporto privilegiato. L’appuntamento, giunto alla 27ª edizione, è l’occasione per far conoscere alle nuove generazioni la figura del Fondatore del Santuario, della Nuova Pompei e delle Opere di Carità. Proprio sul tema “Bartolo Longo amico dei bambini”, i ragazzi prepareranno dei lavori la cui premiazione si terrà, alle 16, nel Centro Educativo “Bartolo Longo”. Qui, accolti dall’Arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, e da don Domenico Arcaro, i ragazzi parteciperanno alla tavola rotonda alla quale
interverranno la Dirigente Scolastica Giovanna Giordano, che metterà in luce la modernità della pedagogia del Beato, e Fratel Gabriele Di Giovanni, Visitatore della Provincia Italia dei Fratelli delle Scuole Cristiane, che parlerà del rapporto tra Bartolo Longo e i Fratelli, a cui proprio il Beato affidò il Centro. «In ogni edizione - ha detto la presidente di AC, Loredana Ciancio - che quest’anno abbiamo voluto intitolare a Giuseppe Di Paola, iniziatore e organizzatore del concorso per oltre 25 anni, approfondiamo un aspetto della vita di Bartolo Longo per far conoscere ai più giovani ciò che lui ci ha lasciato, i suoi insegnamenti, la sua vita interamente dedicata agli altri, soprattutto ai più deboli e bisognosi». Infine, nel chiostro del Centro, ci saranno delle attività di gioco e di laboratorio dedicate ai partecipanti e l’incontro con i giovani strumentisti del Complesso Bandistico “Bartolo Longo-Città di Pompei” che racconteranno la loro esperienza nella Banda e l’importanza della musica nella loro vita.